La storia della Banda Civica di Magenta

§ 3 – La scissione

Purtroppo con i primi entusiasmi dovuti ai primi successi, dopo pochi anni, arrivarono anche i primi screzi, i primi dissapori, le prime incomprensioni.
Si dice infatti che all’interno del Consiglio Direttivo, forse a motivo di interessi privati da parte dei singoli componenti si formarono due correnti nettamente contrapposte e le cose tanto degenerarono che nell’ano 1892, la Banda si divise in due, dando vita alla Banda 4 Giugno 1859.

Nasceva così il secondo corpo bandistico di Magenta.
Io perché riposino in pace tutti quelli che l’hanno voluta, preferisco chiudere l’argomento così, senza commentarlo, dicendo soltanto che non è stata colpa di nessuno…

Da vecchio musicante mi conforta molto il sapere che, se fosse dipeso dai suonatori, forse la Banda non si sarebbe divisa.

Ad avvalorare questa mia ipotesi sta il fatto che negli anni di poco precedenti la prima guerra mondiale i signori De Medici, che allora erano proprietari dell’attuale stabilimento S.A.F.F.A., crearono una Banda Musicale composta da suonatori alle loro dipendenze; ebbene, in quel complesso suonavano elementi delle due Bande, insieme e in perfetta armonia.

Ci piace anche ricordare come presa la cosa don Cesare Tragella; da quel filosofo che era, dal cuore pieno di bontà, commentò il fatto così:

“Vorrà dire che chi ci criticavano perché a Magenta non avevamo la Banda, d’ora in poi dovranno ammettere che ne abbiamo due!”

I commenti sono chiusi.